Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa

Pesce al forno: 5 consigli utili

Pronti per mettervi ai fornelli, seguendo i nostri consigli? 

Il pesce.

La cucina cambia e diventa sempre più genuina. Molti sono i consumatori di questo gustoso cibo che dopo tutto, può essere cucinato in moltissimi modi alla griglia alla piastra, arrostito oppure fritto e può essere preparato e servito anche con solo olio e limone. Questo alimento non fa affatto male ed è dotato di tante proteine. Un modo per cucinarlo è al forno. Vediamo ora dei buoni consigli per non sbagliare.

Il pesce al forno.

Il pesce al forno molto spesso viene scelto alle altre forme di cottura perchè più salutare rispetto al pesce fritto.
Fondamentale per questo tipo cucina è quello di rispettare il tempo di cottura del pesce, che va dai venticinque ai trentacinque minuti.
Si consiglia di cuocerlo all'interno di carta stagnola perchè questo consente al pesce di cuocersi in un ambiente umido. Bisogna tenere in considerazione che questo tipo di cottura va bene per i pesci che pesano all'incirca mezzo chilo, quindi è importante tenere conto di quante persone andranno a consumare il pesce cucinato.
Per rendere il pesce più saporito ed aromatizzato è importante tagliarlo ai lati così il condimento disciolto all'interno della stagnola penetrerà meglio durante la fase di cottura. Per tenere unite tutte le parti ed evitare che queste si possano rompere, possono essere utilizzati degli stuzzicadenti.
Prima di riporre il pesce nella teglia, è necessario ungerla con un pò di olio o di burro per evitare che la stagnola si attacchi alle superfici. Il forno dovrà essere preriscaldato ad una temperatura molto elevata e solo successivamente dovrà essere abbassata all'indice di cottura ideale.
Degli aromi semplici da utilizzare sono l'aglio, il prezzemolo, le varie spezie e tutti quegli igredienti che possono essere utilizzati prima della cottura se vogliamo tenere il pesce a marinare. I pesci da utilizzare per la cottura al forno sono tanti, ma tra questi elenchiamo la cernia, l'orata, il salmone ed il tonno. Si possono aggiungere insieme al pesce delle patate affettate abbastanza spesse: questo non solo aggiunge sapore e gusto alla pietanza, ma soprattutto consente di conservare l'umidità durante la cottura, perchè è proprio durante la cottura che viene rilasciata tutta l'acqua contenuta all'interno della patata.

Infine..

Il pesce è un ottimo elemento, di facile preparazione e soprattutto veloce da mettere sulla nostra tavola. Lo si può preparare in molti modi, ma comunque è sempre un piacere gustarlo.
Il pesce cotto al forno può essere degustato con del vino bianco liscio che ne esalta il suo naturale sapore o con un vino rosè. Allora perchè non proviamo a cenare con un buon piatto di pesce cotto al forno questa sera?

E se non avete voglia di mettervi ai fornelli, ci siamo noi... Vi aspettiamo a La Baya!

Pubblicato il: ore 1:16

Categoria: News