Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa

Come riconoscere una buona pizza

Qualche consiglio utile sulla pizza,  anche per i meno intenditori

Ovviamente quando si parla di gusto, si sta parlando di qualcosa di altamente soggettivo; ma esistono alcuni principi base per capire immediatamente se una pietanza è cucinata bene oppure no.

Ad esempio, sapete riconoscere una buona pizza? Vi sveliamo qualche utile trucco.. Eccolo:

 

1. LA FORMA

Ok, non pretendiamo una pizza tracciata col compasso, però, un minimo di precisione sì, quella sì! Pizza deformi, allungate e irregolari, sono il risultato di una cattiva stesura.. Diffidate dalle forme strane!

 

2. LA COTTURA

Un  metodo per capire se la cottura della pizza è stata svolte in modo corretto, consiste nel sollevare il fondo della pizza ed osservarne colore e consistenza. Non deve essere bianco e umido, segno di cottura frettolosa, tantomeno bruciato.

 

3. LA CONSISTENZA

Una corretta lievitazione permette di ottenere un impasto soffice che si scioglie in bocca (friabile, se la pizza è napoletana, oppure croccante se stiamo parlando di un’altra variante).

 

4. LA MOZZARELLA

La mozzarella deve essere distribuita lungo la pizza in modo omogeneo e di alta qualità per non dare l’idea di “effetto plastica”

 

5. IL POMODORO

La salsa di pomodoro deve avere un’acidità bilanciata ed il giusto pizzico di sale da renderlo saporito, ma non troppo salato, appunto.

 

E voi? Avete mai provato la nostra pizza? Vi aspettiamo A La Baya

Pubblicato il: ore 4:29

Categoria: News

Argomenti: pizza